5 ottobre 2011

Da Julie & Julia a Pellegrini di Artusi

Immagine 0075

 

Ieri ho visto una parte del film Julie & Julia poi, complice la stanchezza e la necessità di alzarmi presto questa mattina, ho deciso di andare a letto senza vederne il finale. Quindi siete pregati di non dirmi come va a finire, eh!  ;)  Detto fuori dai denti, trovo assurdo che i film serali inizino alle 22.00! Ma siamo matti, oh! Uno il giorno dopo deve lavorare, mica “cazzeggiare” in un parco come quando bigiava scuola! Ok, basta ho terminato qui il mio “J’accuse” contro le reti televisive… ma prima o poi quest’argomento lo snocciolerò per benino! 

Nonostante non sia andata avanti più di un’ora nella visione del film, ho trovato straordinaria la trama, tanto più che si tratta di una storia vera: due donne lontane nel tempo e nello spazio, legate intimamente dagli stessi desideri e dalle medesime affinità elettive. Se non conoscete la storia, leggete qui

Una cosa analoga, mi viene in mente, l’hanno realizzata quest’anno due ragazzi, Irene Festa e Luigi Langella, che ho intervistato per Affari di Gola, e che hanno fondato il blog Pellegrini di Artusi.  La missione? Rifare in un anno tutte le 790 ricette contenute nel libro “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene“. Leggi la mia intervista tratta da affari di gola marzo 2011.

Ebbene, è ufficiale! Irene e Luigi hanno vinto la sfida e sono riusciti a cucinare tutti i piatti, alcuni complicatissimi altri con ingredienti introvabili, nell’arco esatto di un anno! Il popolo della rete si è fatto coinvolgere volentiere in questo folle progetto, tantè che ha inviato loro arnesi da lavoro e materie prime fondamentali per la realizzazione della sfida.

Ora tocca a me! Cosa posso fare che mi tenga coinvolta per un annetto? Qualche suggerimento? Ehi, ma c’è nessuno? Lettore, ci sei? Mmmm, mi sento come la Julie Powell del film… passo e chiudo!:)