22 luglio 2011

Piccoli gourmand crescono, le ricette di Giuseppe Capano per educare i bambini al gusto

foto-giuseppe-capano-stampa1

L’educazione sensoriale dei più piccoli…

Un paio di mesi fa mi sono occupata, per Affari di Gola, di un approfondimento riguardante l’educazione sensoriale dei più piccoli intervistando lo chef Giuseppe Capano, il consulente alimentare che ha scritto il libro “La cucina per i bimbi“. Oltre a lui ho avuto il piacere di conoscere ed intervistare Aimo Moroni, chef e patron del ristorante Il Luogo di Aimo e Nadia e Davide Oldani, del D’O di Cornaredo, con la sua cucina Pop alla portata di molte tasche. Per approfondire leggi Affari di Gola di maggio 2011.

Capita a volte, quando si intervista qualcuno che passando sotto le forche caudine dei revisori, si debbano apportare dei tagli per evidenti questioni di spazio. I giornali cartacei hanno questa caratteristica che i magazine on line, bontà loro, non hanno. :)

Durante l’intervista Capano mi aveva dato delle ricette facili, facili per aiutare le mamme ad educare i propri bimbi al gusto, invogliandoli a mangiare alimenti sgraditi, come frutta e verdura e fornendo loro delle merendine dal basso contenuto calorico. L’obesità infantile, infatti, è una piaga che stiamo importando sempre di più dagli Stati Uniti. I bimbi grassi, lo dicono le ricerche, con ogni probabilità saranno  obesi del futuro, con tutto quello che comporterà in termini di salute pubblica e spesa sanitaria. Oltre a questo, non bisogna dimenticare che una merendina confezionata tenderà, nelle prime fasi dell’età evolutiva in cui si forma il gusto, ad appiattire le percezioni dei più piccoli, creando nel futuro degli adulti incapaci di riconoscere la qualità degli alimenti, attraverso sensi non adeguatamente sviluppati.

 

Ecco, dunque, i consigli di Giuseppe Capano che, ahimè, non sono rientrati nel mio approfondimento ma che reputo molto interessanti.

RICETTE per camuffare frutta e verdura:

Ghiaccioli e dessert di frutta: pulire e frullare frutta a piacere. Zuccherare il minimo indispensabile, solo se necessario. Proteggere con poco succo di limone e mettere nei vari stampini conservandoli in congelatore. In seguito lasciare i preparati dai 20 ai 30 minuti in frigorifero per servirli alla giusta consistenza.

Verdure impanate: Cuocere al vapore o lessate la verdura scelta, dividendola in pezzi. Condirla con poco olio, impanarla con pangrattato mescolato a poco formaggio, frutta secca tritata (mandorle, nocciole, ecc.) e semplice farina gialla dal bel colore oro. Mettere in una teglia e gratinate nel forno caldo per 5 minuti. 

RICETTE per una merenda sana dal basso contenuto calorico:

Pan di Spagna aromatizzato al cacao: con una frusta elettrica montare per 7-8 minuti 4 uova intere, con 150 g di zucchero. Aggiungere 100 g di farina bianca, 50 g di fecola e un cucchiaino di lievito per dolci. Completare con 4 cucchiai di olio vegetale (oliva, girasole, riso a scelta) mescolato ad altrettanto latte e 1-2 cucchiai di cacao amaro. Dividere il composto in stampini tondi da muffins cosparsi con gocce di cioccolato fondente. Cuoce in forno a 190 gradi per 15 minuti circa.

Spiedini di frutta: tagliare la frutta a pezzi scegliendo colori diversi (kiwi, banane, fragole, ecc) e bagnarne la polpa con poche gocce di succo di limone, per evitarne l’ossidazione. In questa fase il bambino può infilare la frutta su degli stecchini di legno. Procedere con una veloce e leggera impanatura con poco zucchero di canna, mescolato a pangrattato, per limitare la componente zuccherina.

RICETTA per educare il gusto dei bambini ai sapori intensi

Palline di riso: bollire del riso integrale, (oppure della polenta tenuta più morbida del normale) ed aggiungere degli elementi sminuzzati dal sapore forte (pesce, formaggi, verdure). Mescolare il tutto e, dopo essersi bagnati le mani con poco olio, formare delle palline. L’ideale per giocare con forma, consistenza e sapori.